Publication

Una donazione dovrebbe essere una donazione

30 septembre 2009 | Vol.5 No.35
par: L'équipe

Molti genitori, nei tempi attuali, vanno al loro notaio per chiedere informazioni sul trasferimento del loro proprietà ai loro figli di primo grado. Il Notaio spesso acquisano a questa richiesta, senza informare il cedente dei importanti conseguenze che deriveranno da tale atto.

Version française
English version
Se la proprietà non è una residenza principale della famiglia, allora la realizzazione del valore accumulato sara provocato per la parte del immobile non utilizzato come residenza principale della famiglia. Se un genitore ha acquistato la proprietà in 1970 il valore accumulato potrebbe essere significativo e potrebbe tradursi in una sorpresa devastante per il cedente. Queste può occorre anche se il cedente a cristallizzato il suo esonero guadagno in conto capitale in 1994. A la lucia di questi elementi diventa importante per il notaio di dire al cedente di consultaro il suo commercialista e ottenere una valutazione del valore mercato del bene e per stimare la quantità di guadagno in conto capitale che il cedente deve pagare. È chiaramente parte di obbligo del notaio per informare il cedente di questa conseguenza.
L’altra conseguenza importante che deve essere evitato è quello della doppia imposizione. In molti casi, su richiesta del cedente il notaio farà una vendita piuttosto che un dono e questo per $1.00 e/o ad altro titolo oneroso. Questo tipo di operazione è in realtà, in effetti, una donazione simulata. Tuttavia, il notaio deve essere ben consapevole delle conseguenze fiscali generate da tale operazione in virtù della legge fiscale. Ai sensi della presente legge un trasferimento in questo contesto, significa che il cessionario avrà acquisito la proprietà per $1.00 e qualunque sia il valore delle altre considerazioni che le parti possono giustificare e il cedente avrà venduto per valore di mercato e pagera le plusvalenze innescato da la vendita.
Dopo, quando il cessionario vende la proprietà la base adeguamento del costo non sarà il valore equo di mercato che il cedente si considera che hanno trasferito, ma piuttosto a $1.00 e qualunque sia il valore delle altre considerazioni. Quindi, in effetti imposte sui redditi di capitale sarà pagato ancora una volta su il valore di mercato che il cedente iniziale a pagato. Esempio, se una proprietà delle cedente è stato acquistato a $100.000,00 nel 1978 e oggi il valore di mercato è di $ 400.000,00; il cedente non cristallizzato il suo esonero guadagno in conto capitale nel 1994.
Quando il cedente da la proprietà con atto di donazione ai figli il guadagno in capitale generato sarà di $300,000.00 passivo al 50% dovuta al fatto che, in virtù delle leggi fiscali la proprietà sara stato ceduto a $400.000,00. Allo stesso tempo la base di adeguamento per il costo del cessionario sarà di $400.000,00. Come tale quando il cessionario cedo la proprietà lui pagherà gli eventuali guadagni oltre $400.000,00. Nel nostro esempio, se il notaio fa una vendita per 1,00 dollaro e di altre considerazioni importanti che non possono essere quantificati, il cedente a fini fiscali sarà considerata di avere venduto la sua proprietà a $400,000.00 e pagera le tasse in conseguenza e il cessionario sarà considerata di avere acquistato la proprietà a $1.00. In questo scenario, quando il cessionario rivende la propriets la sua base di costo adeguato sarà considerata $1.00 dollaro e si pagherà le plusvalenze su tutti il guadagno superiori al $1.00, e quindi pagare di nuovo sulla stessa $400,000.00 almeno.
Il messaggio e chiaro, quando si trasferisce una proprietà ai figli o nipoti, è che se non ci sono soldi che vengono scambiati, allora semplicemente fate un atto di donazione e non una vendita, solo una volta che il cedente ha determinato le imposte che si deve pagare ed è soddisfatto. Una vendita in luogo di una donazione, quando in realtà e una donazione che è stato previsto o avrebbe dovuto essere destinato può portare a conseguenze indesiderate e di responsabilità al Notaio, il cedente e cessionario attenti.